Acustica


ACUSTICA

PAGINA IN ALLESTIMENTO

VALUTAZIONE IMPATTO ACUSTICO
VALUTAZIONE DI CLIMA ACUSTICO
VERIFICHE PERIODICHE IMPIANTO DI MESSA A TERRA / SCARICHE ATMOSFERICHE (DPR 462/2001)

Il datore di lavoro di una azienda è tenuto a garantire la regolare manutenzione degli impianti elettrici di terra, nonché a sottoporli a verifica periodica, ai sensi del DPR 462/2001, avvalendosi di tecnici qualificati di Organismi Autorizzati o funzionari pubblici.

L’erogazione del servizio viene effettuato da VERICERT Srl, Organismo Autorizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico per le verifiche degli impianti elettrici di Messa a Terra secondo quanto prescritto dal DPR 462/01.

Le verifiche che il datore di lavoro deve effettuare riguardano:

  • impianto di messa a terra di protezione contro i contatti indiretti;
  • la verifica dei dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche;
  • la verifica degli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione;

I tecnici, qualificati come persona idonea (PEI) ad operare sugli impianti elettrici, ai sensi della norma CEI 11-27, sono abilitati per effettuare verifiche periodiche su:

  • Impianti di messa a terra alimentati con tensione fino a 1000V;
  • Impianti di messa a terra alimentati con tensione oltre 1000V;
  • Dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche;
  • Impianti elettrici collocati in luoghi con pericolo esplosione.

La periodicità delle verifiche è di 2 anni per:

  • Cantieri;
  • Locali ad uso medico;
  • Luoghi a maggior rischio in caso di incendio;
  • Luoghi con pericolo di esplosione.

Per tutti gli altri ambienti (ordinari) la periodicità delle verifiche è di 5 anni.

CORSI DI FORMAZIONE (art. 37 D.lgs. 81/2008)

La formazione dei lavoratori oggi è un obbligo di legge ma soprattutto uno strumento fondamentale per la riduzione degli infortuni sul lavoro, lo sviluppo e la crescita della cultura della sicurezza all’interno dell’azienda

Il Decreto Legislativo 81/2008 e s.m.i., stabilisce che il Datore di lavoro ha l’obbligo di garantire che ogni lavoratore riceva una opportuna e necessaria formazione in materia di salute e sicurezza, specialmente riguardo al proprio lavoro e alle proprie mansioni. La formazione dei lavoratori deve avvenire secondo i contenuti e la durata previsti dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011.

Secondo l’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 la durata minima dei corsi di formazione variabile in funzione del settore di appartenenza dell’azienda. La formazione obbligatoria è composta da un modulo di carattere “generale”, di durata minima 4 ore e comune a tutte le aziende, e un modulo di carattere “specifico”, con durata variabile tra 4 e 12 ore secondo la classificazione dell’azienda basata sui codici ATECO 2007.

La mancata frequentazione dei corsi di formazione per i lavoratori può implicare, per il Datore di Lavoro, una sanzione penale che prevede l’arresto da due a quattro mesi o ammenda da € 1.315 a € 5.699 (art. 37 e art. 55, D.lgs. 81/2008 e s.m.i.) e il conseguente obbligo di adeguamento alle disposizioni vigenti. Se la violazione si riferisce a più di cinque lavoratori gli importi della sanzione sono raddoppiati, se la violazione si riferisce a più di dieci lavoratori gli importi della sanzione sono triplicati.

Lo Studio Quality, Ente formativo accreditato in Regione Piemonte (Certificato n. 929/001), ha per scopo ed oggetto la progettazione e l’erogazione di corsi di formazione su temi di interesse delle aziende richiedenti, tra i quali la formazione per:

  • ADDETTI ANTINCENDIO
  • ADDETTI PRIMO SOCCORSO
  • ADDETTI LAVORI ELETTRICI (PES-PAV-PEI)
  • ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI SPECIFICHE ATTREZZATURE (art. 73, c.5): CARRELLI ELEVATORI, PLE, TRATTORI AGRICOLI
  • DATORI DI LAVORO / RSPP
  • ATTIVITA’ IN SPAZI CONFINATI O SOSPETTI AD INQUINAMENTO
  • ADDESTRAMENTO D.P.I. DI TERZA CATEGORIA E LAVORO IN QUOTA

Per ulteriori informazioni potete contattarci al numero telefonico

+ 39 0171.260239 oppure via mail: info@insiemenext.it