SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI (D.lgs. 81/2008)

Elaborazione del documento di valutazione dei rischi (DVR) per la salute e sicurezza dei lavoratori e relative analisi tecniche e specifiche:

  • Rischi del luogo di lavoro
  • Rischi delle attrezzature di lavoro
  • Esposizione al rumore
  • Esposizione a vibrazioni meccaniche
  • Esposizione ad agenti chimici
  • Esposizione ad agenti cancerogeni e mutageni
  • Esposizione all’amianto
  • Esposizione ad agenti biologici
  • Esposizione a campi elettromagnetici (CEM)
  • Esposizione a radiazioni ottiche artificiali (ROA)
  • Esposizione a movimentazione manuale dei carichi
  • Stress lavoro-correlato
  • Utilizzo videoterminali

Il Decreto Legislativo n. 81 del 9 aprile 2008, normativa attualmente in vigore in materia di tutela dalla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, definisce la valutazione dei rischi, come la “valutazione globale e documentata di tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori presenti nei luoghi di lavoro finalizzata a individuare le misure di prevenzione e protezione e ad elaborare il programma delle misure di miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza”.

La mancata elaborazione del documento è considerata una grave violazione ai fini dell’adozione del provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale (Allegato I – D.Lgs. 81/2008).

Il personale tecnico di Studio Quality collabora con il Datore di lavoro nell’analisi dei rischi aziendali e nell’elaborazione della relativa documentazione.

SISTEMA DI GESTIONE SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO: ISO 45001

Un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro è un “sistema organizzativo finalizzato alla riduzione degli incidenti e degli infortuni in azienda”.

Implementare nella propria azienda un sistema di gestione secondo la norma UNI EN ISO 45001:2018 è una scelta volontaria di chi sente la responsabilità della sicurezza propria e degli altri.

Adottare correttamente un sistema di gestione per la sicurezza consente inoltre di:

  • Ridurre il numero di infortuni ai lavoratori
  • Ridurre il numero di incidenti: danni a impianti / attrezzature / ecc.
  • Ridurre i costi della «non sicurezza»: es: aumento costi assicurativi; diminuzione della produzione; sostituzione temporanea del lavoratore infortunato; riparazione di macchine / impianti danneggiati, ecc
  • Ridurre i costi assicurativi dovuti annualmente all’INAIL (dal 10% al 30 % in relazione al numero di dipendenti)
  • Garantire il rispetto della conformità legislativa
  • Istituire un modello di organizzazione e di gestione, previsto dal D.Lgs. 231/2001 idoneo ad avere efficacia esimente della responsabilità amministrativa della Società (art. 30,c. 5, D.lgs. 81/2008)
  • Ottenere un effettivo miglioramento della prevenzione in azienda
  • Ottenere un miglioramento della cultura della sicurezza in azienda
  • Migliorare l’immagine aziendale verso i clienti ed il mercato

La norma internazionale ISO 45001 è perfettamente integrabile con i sistemi di gestione “Qualità” (ISO 9001) e “Ambiente” (ISO 14001).

PREVENZIONE INCENDI

Adempimenti normativi per le attività soggette alla prevenzione incendi ex C.P.I. (DPR 151/2011).

INCARICO RSPP ESTERNO

Incarico del Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione.

VERIFICHE PERIODICHE ATTREZZATURE DI LAVORO

Per le attrezzature di lavoro riportate nell’Allegato VII del D.lgs. 81/2008 il Datore di lavoro è obbligato ad effettuare una verifica periodica, secondo le modalità stabilite dal DM 11/04/2011, volte  a valutarne l’effettivo  stato  di  conservazione  e  di  efficienza  ai  fini  di  sicurezza.

Le verifiche periodiche obbligatorie  vengono svolte, tramite tecnici qualificati, da VERICERT SRL, soggetto abilitato dal Ministero del Lavoro, ai sensi del DM 11/04/2011 (D. Interm. 11/04/2011).

VERIFICHE PERIODICHE IMPIANTO DI MESSA A TERRA / SCARICHE ATMOSFERICHE

Il Datore di lavoro di una azienda è tenuto a garantire la regolare manutenzione degli impianti elettrici di terra, nonché a sottoporli a verifica periodica, ai sensi del DPR 462/2001, avvalendosi di tecnici qualificati, Organismi Autorizzati o funzionari pubblici.

L’erogazione del servizio viene effettuato da VERICERT Srl, Organismo Autorizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico per le verifiche degli impianti elettrici di Messa a Terra secondo quanto prescritto dal DPR 462/01.

Le verifiche che il datore di lavoro deve effettuare riguardano:

  • Impianto di messa a terra di protezione contro i contatti indiretti
  • La verifica dei dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche
  • La verifica degli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione

I tecnici, qualificati come persona idonea (PEI) ad operare sugli impianti elettrici, ai sensi della norma CEI 11-27, sono abilitati per effettuare verifiche periodiche su:

  • Impianti di messa a terra alimentati con tensione fino a 1000V;
  • Impianti di messa a terra alimentati con tensione oltre 1000V;
  • Dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche;
  • Impianti elettrici collocati in luoghi con pericolo esplosione.

La periodicità delle verifiche è di 2 anni per:

  • Cantieri;
  • Locali ad uso medico;
  • Luoghi a maggior rischio in caso di incendio;
  • Luoghi con pericolo di esplosione.

Per tutti gli altri ambienti (ordinari) la periodicità delle verifiche è di 5 anni.